SVANITE

La follia delle donne tra ieri e oggi

evento in collaborazione con
Art Therapy Italiana Toscana&Umbria

Interventi, esposizione, video e live performance.
A 40 anni dalla Legge Basaglia un approfondimento su come arte terapia e danza movimento terapia dialogano quotidianamente con il disagio psichico. una serata e un giorno di riflessione sul tema del femminile tra vulnerabilità e forza.

10 NOVEMBRE
17.30-21.00

Presentazione del libro DI A. VALERIANO
Malacarne. Donne e manicomio nell’Italia fascista
e Inaugurazione Esposizione SVANITE LE OPERE

11 NOVEMBRE
9.30 – 15.00

Interventi sul tema

L’idea

L’idea iniziale nasce dalla lettura del libro Malacarne. Donne e manicomio nell’Italia fascista di Annacarla Valeriano, giovane donna, laureata in storia contemporanea all’Università di Teramo, lavora presso l’archivio delle memorie abruzzesi della Fondazione Università di Teramo. Nel libro Valeriano cuce e cura profili e storie, riferimenti storico-culturali e fotografie relative alle donne internate nel manicomio di Teramo in epoca fascista.

All’interno dei libri di Valeriano, tra i tanti documenti, una cartella sintomatologica utilizzata per diagnosticare la malattia mentale di molte donne poi internate. Donne poco inclini a obbedire, donne desiderose di vivere, donne stremate da troppe maternità e troppo lavoro, donne piacenti, loquaci, indocili, irriverenti, rosse in viso.

Molte di queste parti sono in gioco ogni giorno in ciascuna di noi, molte di queste per noi normali, conosciute, elaborate, vissute. Molte di queste parti sono anche temi che tante donne che intraprendono una terapia, come cammino di differenziazione del Sé dal sistema famigliare e sociale, portano con sé, spesso gravati da un vissuto di diversità equiparato al poter esser folli, soprattutto se la fatica di emergere è legata a storie transgenerazionali.

È previsto un contributo associativo di 10 € valido per il 2018 che per tutto il 2019

L’EVENTO SI SVOLGERÀ PRESSO Toscanalab

PER INFO E PRENOTAZIONI toscanalab@arteearteterapia.org

     
           

Iscriviti Adesso

     
   
Ancora nessun commento

Invia un commento